MAPPA DEL MONDO, CRISTIAN GOTLIEB REICHARD, 1825

MAPPA DEL MONDO, CRISTIAN GOTLIEB REICHARD, 1825

tecnica: acquaforte
128 cm x 184 cm
prezzo: 75 000 Kč – 3 000€

Christian Gottlieb Reichard (nato il 26 giugno 1758 a Schleiz ; † 11 settembre 1837 a Lobenstein ) è stato un cartografo tedesco .

Vita 

Reichard ha frequentato il liceo Schleizer, ha studiato legge a Lipsia ed è stato nominato cancelliere comunale a Lobenstein nel 1782. L’inaugurazione ufficiale avvenne il 9 gennaio 1783 e Reichard ricevette il titolo di Syndic nel 1805.

Reichard non sembrava occuparsi troppo degli affari della città, perché nel tempo libero ha saputo occuparsi intensamente di geografia, storia e musica, tanto da guadagnare più fama in queste zone che attraverso la sua attività professionale, che ha fatto nonostante tutto non trascurato. Gli interessi principali di Reichard erano la geografia e la cartografia. Già nel 1797 aveva costruito un globo per le lezioni dei suoi figli, che attirò l’attenzione dell’allora importante matematico e astronomo von Zach , capo dell’osservatorio di Seeberg vicino a Gotha. Zach e il consigliere della legazione hanno dato Bertuch da Weimar l ‘“Allgemeine Geographische Ephemeriden”, una rivista di settore geografico, su cui Reichard lavorò d’ora in poi, dal 1803 anche come uno degli editori.

Nel periodo che seguì, Reichard sviluppò importanti mappe, che disegnò e stampò con la massima precisione e che lo resero ampiamente conosciuto. Ha avuto un vivace scambio di idee con molti studiosi del suo tempo, quindi u. un. con Alexander von Humboldt , che ha trovato per lui le seguenti parole di apprezzamento:

“Uno studioso tedesco che in vita sua non ha mai visto un fiume più grande del Saale, Christian Gottlieb Reichard, ha scoperto la verità sul corso dei fiumi africani 25 anni prima dei veri ricercatori. Non capisco perché Reichard sia riuscito a diventare una geografia così completa e approfondita nella sua piccola città di montagna nell’Oberland della Reuss “.

Un’applicazione pratica delle conoscenze e delle abilità geografiche e cartografiche di Reichard era una “mappa del fuoco” che fu collocata sulla Torre Vecchia di Lobenstein su sue istruzioni. Conteneva tutte le posizioni entro un raggio di 5 ore e, con l’aiuto di una diottria , è stato facile spiegare la direzione della posizione interessata da dove si poteva vedere un bagliore di fuoco .

Quando Napoleone I passò per Lobenstein nel 1805, a Reichard fu offerto di entrare nell’esercito francese come ingegnere cartografo. Tuttavia, poiché non intendeva accettare questa offerta, ricevette i due emissari di Napoleone come malati costretti a letto e gravemente ammalati, cosicché dovettero partire senza aver ottenuto nulla.